Nada, È un momento difficile tesoro. (Woodworm Label/distr. Artist First)

È un momeno difficile tesoro. Silenzi frantumati, solitudini rotte in un suono potente e sincero, giri semplici e avvitati su se stessi, narrativa forte, intima e di tutti. Il nuovo disco di Nada è tante cose e si fa ascoltare non una ma più volte, senza stanchezza, quasi fosse un piacere entrarci sempre di più, dentro alle storie che canta e fa rivivere. Il dolore si respira e si lascia andare, la mancanza è un prato dove cresce un’erba altissima che ci impedisce di correre e scappare via. 

Il lavoro è stato prodotto da John Parish (già produttore di PJ Harvey, Eels, Giant Sand, Afterhours ed altri), che torna al fianco di Nada dopo lo splendido lavoro fatto nell’album Tutto l’amore che mi manca (2004). Il disco è stato registrato allo studio di registrazione Playpen di Bristol con l’ingegnere tecnico del suono Marco “Quercia” Tagliola. La cantautrice ha trascorso più di un mese collaborando con amici e musicisti di tutto il mondo tra cui Pete Judge dei Portishead che ha suonato la tromba in tre canzoni.

Dieci brani connotati dalla volontà di trasformare il pericolo di perdersi nella gioia di raccontarsi:“Questo disco, che non è affatto divertente, rende felici” (cit. Nada). 

Tracklist:

01_È un momento difficile, tesoro

02_All’ultimo sparo

03_Due giorni al mare

04_O Madre

05_Dove sono i tuoi occhi

06_Disgregata

07_Stasera non piove

08_Macchine viaggianti

09_Lavori in corso

10_Un angelo caduto dal cielo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *