Mad Woman Teta Mona

teta-mona

(label: Garrincha Go Go, uscita: 20 dicembre 2016)

Puro, ipnotico e psichedelico. Il disco, registrato totalmente in casa, gioca sulle basse frequenze del dub, prende corpo dai ritmi in levare e brilla nella limpidezza vocale della cantante di Altamura. Mad Woman è un disco particolare che non tiene a distanza ma avvicina: le cadenze reggae sono mescolate ad un ambiente ipnotico che affascina e non stanca. Già dopo il secondo brano, Mad Woman, siamo catturati in una rete di storie al femminile, la musica prende le forme sinuose e avvolgenti di una donna un po’ pazza un po’ strega che danza sull’arcobaleno di sfumature sonore leggere e colorate. Alibi è una ballad scanzonata che vien voglia di canticchiare mentre si è soli in casa, magari senza nulla indosso. Passando per l’oscurità di un incantesimo nero (Wicked Interlude) ritroviamo il ritmo e il pericolo in Kaja per poi approdare nella circolarità sofisticata di Orologio Feat. Grimm Grimm. Il resto, vi invito a scoprirlo da soli. Mad Women si ascolta che è una bellezzaè rock senza essere rock, pop senza essere pop. E’ il richiamo di una sirena o di una strega, decidete voi. In ogni caso vi porterà lontano.

Track List

01) Into ( stronger )
02) Mad Woman
03) Alibi
04) Wicked Interlude
05) Kaya
06) Rootical Love
07) Orologio
08) Interlude (Please be kind)
09) Abracadubra
10) Interlude (Lamu)
11) Whiskey
12) Last word is mine

Mad Woman, Teta Mona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *