I-TAKI MAKI – Misfit Children

Ascoltando il nuovo lavoro dei I-Taki Maksi ha l’impressione di ritrovarsi dentro una pagina di Casa Desolata di Dickens: fumo, aria irrespirabile e densa, storie di bambini che per sopravvivere sono costretti ad avere comportamenti da adulti e di adulti irresponsabili che giocano a fare i bambini. Le atmosfere sono sospese, rarefatte e oniriche, la voce di Mimmi (voce, batteria, percussioni, melodica e glockenspiel) domina un paesaggio sonoro appoggiato e cauto, in cui si addentra con la morbidezza di una stoffa sollevata dal vento. Rispetto al precedente lavoro A place to Leave (2018), con Misfit Children i-Taki Maki prendono le distanze da un post-punk tout court per sperimentare atmosfere più emozionali e dreamy, senza perdere il minimalismo e la schiettezza che li contraddistingue. Il progetto, come era stato anche per l’album precedente, verrà completato dall’uscita di un libro, una storia distopica ispirata dalle canzoni del disco. 

Misfit Children si apre con un solenne incipit new-wave: Your Wings è una preghiera sospesa e distorta, le voci di Mimmi e Straw (chitarra e voci) evocano all’unisono un lasciapassare con cui poter entrare nel cuore del progetto. Il secondo brano, Superheroes è un brano brillante e suggestivo, che ricorda i migliori momenti dei The Kills avvolti di un mantello epico alla Florence and the Machine. Misfit Children, secondo singolo che dà nome all’intero album, è un ossessivo rimbalzare di echi nella notte, la ritmica è essenziale e ripetitiva e così il resto degli arrangiamenti, su cui volteggia una linea vocale limpida e potente, cantastorie di abbandono e riscatto.

 In A world è un pezzo alt-rock nel senso classico del termine, una corsa veloce e determinata che non concede l’esitazione di un arresto, chitarre distorte e batteria in quattro che si aprono in una linea r’n’r e finiscono su un fraseggio a cappella.

Se la matrice de i-Taki Maki è propriamente alt-indie, il duo è capace di momenti dream rock di alta intensità: Fairytale è uno dei pezzi più accattivanti del disco, un abbraccio di archi e voce che resta impresso e ci consola. In pieno stile Taki Maki la fine è melanconica e trascinante. L’ultima traccia, Bed Bugs, è un saluto che lascia la nostalgia in gola e la voglia di rimettere il disco da capo, come si fa con certi libri o con certi incontri della vita.

Il nuovo disco de i-Taki Maki ha la forza del punk rock e la levità delle storie sussurrate a bassa voce. A livello sonoro c’è un equilibrio ben costruito tra minimalismo lo-fi e una produzione curata. Una bella sorpresa in questo strano inizio di anno, nove tracce da portarsi a letto prima di andare a dormire, per evocare i sogni e scacciare le paure.

Tracklist:

  1. Your Wings
  2. Superheroes
  3. Misfit Children
  4. The Truth Hurts
  5. Mr. Moneybag
  6. Everybody Needs to Follow Someone
  7. In a Word
  8. Fairytale
  9. Bed Bugs

Martina Tiberti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *